Investire in immobili di lusso conviene ancora: ecco perché

799
Immobili di lusso

Gli investimenti in immobili di lusso rappresentano ancora oggi una perfetta ancora di salvataggio per tutti coloro che desiderano impegnare in modo redditizio una parte del proprio capitale. Il mercato del settore è tutt’altro che statico: solo tra il 2015 e il 2016, giusto per citare un esempio, la crescita dei trasferimenti immobiliari ha sfiorato il 18%. Il merito non è solo di noi italiani, nel senso che un consistente contributo da questo punto di vista è stato apportato anche dagli stranieri. Circa sei acquirenti su dieci si orientano sugli appartamenti, a fronte di un 15% che punta sulle ville singole e di un 10% che si concentra, invece, sugli attici. Otto investitori su dieci comprano la prima casa, ma la metà ha tanto capitale da investire che non ha bisogno di sottoscrivere un mutuo.
La situazione di Milano
Ma dove acquistare immobili di lussoMilano è la città italiana in cui la richiesta di residenze di pregio è più elevata; e ovviamente la situazione della domanda non può che riflettersi sulle quotazioni al metro quadro. In Via Garibaldi, per esempio, si arriva a picchi di 13mila euro al metro quadro per le nuove costruzioni, ma più in generale nel capoluogo lombardo è raro trovare occasioni a meno di 2mila euro al metro quadro. Scendendo più a sud, a Napoli richiedere un immobile di lusso vuol dire desiderare una dimora con giardino e ampio terrazzo, meglio ancora con vista sul golfo. Altrettanto apprezzate, comunque, sono le residenze in contesti condominiali e quelle posizionate in piccoli parchi privati.
Firenze e Roma
Firenze non c’è mai stato un autentico trend negativo per ciò che concerne la richiesta di abitazioni di pregio; le più richieste sono quelle con una superficie compresa tra i 200 e i 300 metri quadri. Passando a Roma, l’attenzione nei confronti delle case di almeno 200 metri quadri si abbina alla richiesta di una vista panoramica. In Piazza di Spagna, per un attico si può arrivare a sborsare oltre 15mila euro al metro quadro. Proprio i super attici attirano l’attenzione degli investitori, soprattutto nel caso in cui essi siano collocati in condomini signorili.
Lo scenario italiano
Al di là delle città più grandi e più turistiche, comunque, il mercato degli immobili di prestigio in Italia si conferma vivace anche in Sicilia e in Sardegna, dove si possono incontrare dei tesori veri e propri, ma non vanno dimenticati Como e tutta la zona del lago, l’Umbria e le città di Trento e Torino. Soprattutto gli stranieri si lasciano conquistare dal fascino dei castelli, che si affiancano a ville e attici come punte di diamante del comparto. In sintesi, non solo nel nostro Paese il mercato degli immobili di lusso non è in crisi, ma non lo è neppure quello degli immobili in generale. Gli ampi spazi situati in contesti signorili rientrano tra i desideri più comuni, insieme con i castelli, i super attici, gli attici e le ville.
Come compiere la scelta giusta
In un settore come questo non è possibile pensare di affrontare ogni scelta in autonomia: c’è bisogno dell’esperienza e della competenza di professionisti del settore in grado di offrire il necessario contributo e il supporto decisivo per una compravendita soddisfacente. Non è solo questione di prezzi, ma anche di certezze e serenità; senza dimenticare i numerosi adempimenti di carattere burocratico, che in molti casi costituiscono il vero freno allo sviluppo di questo settore.